Skip to content

Alle presse con Biondi

19 febbraio 2011

Un’idea di come vengono stampati i lamierati ce l’abbiamo un po’ tutti. Ma è un’idea alquanto vaga, soprattutto se non l’abbiamo mai visto fare. Noi vogliamo farvelo vedere nel dettaglio, e così abbiamo concordato con Biondi la realizzazione di un video. Tra riprese e montaggio però ci vorrà un po’ di tempo… Intanto vi anticipiamo una sequenza fotografica speditaci da Cristian che riprende le varie fasi di stampaggio di un pianale posteriore abitacolo per giulietta spider:

1) Cesoia. Per prima cosa si preleva un foglio di lamiera in formato grande, si taglia e si rifila con la cesoia fino a ottenere il formato adeguato al il tipo di lamierato che si desidera ottenere.

2) Antiattrito. Ridimensionato il foglio lo si alloggia nella pressa e vi si applica un manto di lubrificante per dare modo alla lamiera di poter stendersi uniformemente senza che vi sia attrito fra i due stampi: maschio sotto e femmina sopra.

3) Stampaggio. Viene dunque azionata la pressa: il maschio scende lentamente sulla femmina esercitando una pressione di qualche tonnellata e porta il foglio di lamiera ad assumere la forma definitiva.

4) Rifilatura. Dopo l’estrazione il lamierato ha bisogno di essere rifilato. Si usa uno cutter al Laser in grado di tagliare con estrema precisione, senza lasciare sbavature nè irregolarità che richiedano smerigliatura. Infine, con una puntatrice si attaccano le linguette passacavi e si saldano i 4 dadi da 6mm.

5) Pianale posteriore appena sfornato 🙂

Sembra facile… sembra. E pensate che lo stampaggio è solo la parte ‘meccanica’ del processo. A monte c’è la costruzione dello stampo… e lì è tutta un’altra musica: ci vogliono competenze, abilità ed esperienza a cavallo tra l’artigiano e l’artista.

Grazie a Giancarlo e Cristian per queste belle immagini e buon lavoro a Novegro! Noi questa volta ce ne stiamo a casa.

Annunci
3 commenti leave one →
  1. angper permalink
    19 febbraio 2011 6:45 pm

    Ciao,dopo aver visto il servizio che hai fatto sui lamierati,ho deciso di affidarmi al Sig.Biondi.
    Ho preso i sottoporta esterni 2 e 3.Debbo dire che sono ben fatti(anche se un po’ cari).Spero di finire il lavoro per questa estate cosi potro’ venire a trovarti con la creatura.
    P.S.
    Ho detto al Sig. Biondi che dopo tutta la pubblicità che gli stai facendo un occhio di riguardo te lo meriti.

    • 20 febbraio 2011 3:23 pm

      Ottimo! Ti aspetto: tolgo la tuta (perché questa estate sarò ancora con le mani in pasta), metto la giacca di lino e si va a fare un giro in riviera 😀

      Ehhh pubblicità? Addirittura! Beh in un certo senso sì; credo anzi che la migliore pubblicità che si possa avere è quella che non hai chiesto né tanto meno pagato. Meglio ancora se viene da una recensione comparativa. E francamente di meglio non ho trovato. Più caro sì, p.e. guarda quanto chiedono alla OKP per i sottoporta esterni! Sono fuori testa. Oppure all’Afra, per un piano bagagliaio… Il doppio!
      Comunque fai bene a dirlo, perché in realtà non ho finito con i lamierati, e poco ma sicuro un’altra visita dai Biondi la dovrò fare, e non solo da cameraman 😀

  2. Hudkins permalink
    21 febbraio 2011 5:19 am

    Hey Alejandro…

    As you know I’m a big fan of Biondi… Biondi is 1# Looking forward to seeing you again in Padova 2011.. say hello to Christian.

    Best from the USA!

    Hud.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: