Skip to content

Restauro strumentazione (seconda parte)

28 febbraio 2013

Gli strumenti restaurati li avete già visti nella prima parte: ecco altre immagini. Più che innondarvi di foto però, in questo post mi preme fare due cose: 1) presentarvi il professionista che ha eseguito l’eccellente lavoro che avete sotto gli occhi; 2) descrivere gli interventi effettuati. Chi, dove e come.

giulietta-veloce-restored-gauges

Il professionista. Si chiama Tullio Paccagnella. La sua officina si trova ad Abano Terme (Pd) in via C. Battisti 243, tel/fax 049.8600869. Segni particolari: ha lavorato per quasi un decennio, dal ’83 al ’92, come tecnico di laboratorio alla Veglia, scusate se è poco. E infatti lo è, c’è dell’altro: siete mai stati a Villa d’Este? Ebbene se volete vedere i suoi lavori dal vivo andateci qualche volta, sono lì, incastonati nella plancia di qualche divinità a quattro ruote, come la 6c 2500 cabriolet Ghia del ’47, vincitrice l’anno scorso nella classe H, Sportive del Gentleman. Sì, quegli stumenti li ha restaurato proprio lui. Detto questo, avete già capito, di meglio non ce n’è.

giulietta-veloce-restored-gauges-back

Avrete anche capito che un lavoro a questi livelli comporta una spesa considerevole, tanto più se, come nel mio caso, le meccaniche sono alla frutta. Tullio non fa preventivi, io non faccio numeri, ma se mi chiedete se lo sborso sia commisurato al valore di mercato di una giulietta vi dico subito di no, non di certo per una ‘normale’, per una verloce forse. Chiedetemi però anche se nonostante il salasso ne sia valsa la pena e, alla vista di questi tre barattolini color champagne – Cristal s’intende – tornati improvvisamente nuovi vi rispondo senza esitazioni: sì, li rifarei tali e quali. E’ la passione…insomma  si campa una volta sola🙂 …e poi, seriamente, la qualità si paga ed è giusto che sia così.

giulietta-veloce-restored-trigaugegiulietta-veloce-restored-revcountergiulietta-veloce-restored-tacho

Vediamo nel dettaglio gli interventi eseguiti, tenendo sempre presente che il mio set è stato oltre che restaurato convertito agli standard europei. Tralascio le operazioni di ordinaria amministrazione come la zincatura delle scatole, la verniciatura dei quadranti e delle cornicette interne e mi concentro sui lavori più impegnativi. Il primo è la cromatura delle cornici.

Cromatura in campana sottovuoto. Il trattamento riservato alle 6 cornici cromate che vedete luccicare in foto ha poco a che fare con la cromatura tradizionale e nulla con quella industriale tipica delle ghiere riprodotte che si trovano in commercio. Lo stato in cui versavano le mie (video) richiese prima il risanamento delle parti arrugginite, poi la ramatura a spessore e successiva lucidatura; infine la cronatura sottovuoto, secondo un procedimento che garantisce da una parte alta resistenza e, dall’altra, un controllo micrometrico dello spessore. Un numerino in questo caso ve lo faccio, così avete un’idea: € 240 solo per le 6 cornicette😯

Ricostruzione Grafica fondi. Un altro lavoro delicato e oneroso è stata la ricostruzione grafica dei fondi neri, sia per il manometro nel contagiri, sia per i termometri di olio e acqua e dell’indicatore del livello benzina nello strumento multifunzione. Se avessi sorvolato, diciamo così, sulla questione linguistica e parametrica (sulle “diciture” secondo il manuale), avrei sicuramente risparmiato, ma i fondi champagne, sempre Cristal, andavano comunque rifatti e così è stato. Guardate la scritta ‘Alfa Romeo’ in alto: sfido chiunque a trovare sia la pur minima differenza rispetto alla scritta originale!

meccanica_Sostituzione meccanica contachilometri. Premesso che, come detto, la mia era andata, in ogni caso a quanto pare la conversione da Miglia a Chilometri richiede – tra sostituzione degli ingranaggi e ricalibratira dei campi magnetici – una serie di operazioni talmente impegnative che conviene istallarne una nuova. Così è stato: il nuovo dispositivo è di produzione recente e viene costruito per le Ferrari Daytona da competizione; è un po’ più ingombrante rispetto a quello originale, per cui si è reso necessario allargare di qualche millimetro il foro di uscita del flessibile azzeramento parziali. Mi dicono che è anche molto più preciso e affidabile. (A proposito, quella che vedete in foto non è la meccanica andata, ma proviene da un altro contachilometri, sempre per veloce, sempre americano, che portai nel caso fosse servito qualche pezzo di ricambio. Non è servito, quindi visto che c’era Tullio mi ha revisionato anche quello).

Sostituzione Numeratori. Nella stessa foto vedete in quale stato erano le rotelline di numeratori. La vernice si era letteralmente polverizzata e veniva via al semplice contatto con il dito. Sono dunque stati sostituiti entrambi i numeratori, totale e parziale.

E questo è quanto: aggiungete il riassemblaggio, la taratura e il collaudo degli strumenti e dunque altre circa 8 ore di lavoro ed ecco, il set di strumenti, bello da stendere a terra il più esigente degli alfisti, è pronto da montare in vettura.

Quale vettura? Arriva: nel prossimo post vi mostro i progressi di quel mago dei metalli che conoscete già.

2 commenti leave one →
  1. Emanuele permalink
    29 gennaio 2016 8:52 am

    Ciao! Mi permetto di disturbarti per un piccolo problema che ho nei miei quadri strumenti.
    Si è bruciato dopo anni di onorato servizio la lampadina di segnalazione delle LUCI, ecco io l’ho smontata e il formato è diverso dalle attuali ha una ampollina molto piccolina.

    Mi sai indicare dove posso trovare il ricambio corretto?

    Te ne sarei grato!

    • 29 gennaio 2016 3:08 pm

      Ciao Emanuele,
      hai provato a sentire Mauro Rolando? Lui ha parecchia roba di elettricità del tempo.
      Intanto guardo cosa ho in giro, ma mi sa che da quelle parti sono al buio anche io:-/

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: