Skip to content

Autoclassica 2013

6 marzo 2013

Eccovi il video di Autoclassica. Anche quest’anno una gran bella mostra; malgrado il weekend elettorale, il tempaccio e nel mio caso l’influenza, credo che ne sia valsa la pena. Eccomi, quasi 20 minuti a gironzolare fra le tante auto in mostra.

 

E’ stata l’edizione delle cinquantenni: pagoda Mercedes, Porsche 911 e poi i bolidi dell’Autodelta. Privilegiati i porschisti (che se non hanno quella sono altro) venuti anche loro a spegnere le 50 candeline. Eppure, a dire la verità, di 911 c’era giusto una sparuta rappresentanza e se non ci fosse stato lo stand di Ruoteclassiche nemmeno quella. 356 sì, come al solito, dalla A alla C in tutte le salse, e una teoria interminabile di pagode dall’ingreso all’uscita del secondo padiglione. Fuori il rombo delle GTA della Scuderia del Portello, purtroppo viste da dietro il vetro – scusate, l’F12 ambulanza non c’era😀

6C-3000-CMDentro altre meraviglie: a dare il benvenuto due Ferrari a 6 zeri: 250 GTO e 250 Monza Scaglietti, accanto alla 6C 3000 CM vittoriosa con Fangio nel ’53 a Supercortemaggiore (Foto di Lele Buonerba). Più in là la 500 F2 che diede il primo alloro a Ferrari in Formila 1, di fronte alla meno fortunata F150 della stagione 2010; il tutto con il sottofondo del simulatore di guida su cui si allenano Alonso e Massa e per l’occasione anche qualche brocco.

Dalle piste alla strada, mi ha molto colpito la bellissima Maserati A6G Zagato spider, pezzo unico eseguito su commissione, pensate un po’, per il presidente 54_Maserati_A6G_2000SZargentino Juan Domingo Peròn e mai consegnata a causa dei casini politici scoppiati intorno a questo popolare ammiratore del Duce – accanto alla Fiat Torpedo 2800 commissionata proprio da quest’ultimo e posizionata all’ingresso della mostra non avrebbe certo sfigurato, e tanto meno, ironia a parte, accanto alla A6GCS Barchetta vincitrice del concorso d’eleganza Barone Alberto Franchetti.

1968_33_2l_DaytonaChe dire poi dei 5 pezzi da novanta provenienti dal Museo Storico Alfa Romeo: la Giulia TZ, già presente a Padova con muletto semismontato a fianco, la 33/2 litri Daytona (Foto di Lele Buonerba, a rigrazie), la 33 TT 12 di Arturo Merzario, la monoposto sperimentale di F1 179 F e una GTA 1300 Junior. Ma le Alfa erano ovunque: le avete viste le giuliete? Bellisima la celeste del ’57!

La novità, infine, il padiglione ricambi: presenza simbolica nella prima edizione, purtroppo mezzo vuoto anche questa volta. Come mostra-scambio Autoclassica stenta dunque a decollare ma per tutto il resto conferma ampiamente le aspettative: con sole due edizioni è già diventato un appuntamento imperdibile.

2 commenti leave one →
  1. nino permalink
    7 marzo 2013 12:18 am

    Alejandro grazie per questi filmati sempre interessanti che ci permettono di essere un po’ presenti alle fiere …

    • 7 marzo 2013 12:48 pm

      Ciao Nino,
      benvenuto
      Grazie a te: fa piacere sapere che qualcuno apprezza🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: