Skip to content

All Over Red

21 febbraio 2015

Tutta rossa, dentro, fuori e anche sotto; è così che uscivano dalla Pininfarina ed è così che doveva tornare la mia Veloce. Fatte salve le differenze ovviamente… che poche non sono. Anzitutto niente nitro – e ci mancherebbe – bensì il Lucido Diretto UHS Duralit Extra della MaxMeyer.

Giuletta-spider-veloce-AR501_nose_01

Ma per farla breve, la differenza fondamentale – giova ripeterlo – sta nella preparazione. Con le scocche che uscivano dalla linea di montaggio questa non ha praticamente nulla da spartire. A incominciare dal trattamento interno degli scatolati, al tempo simbolicamente imprimati, quindi condannati ad arrugginire presto, che qui abbiamo trattato con il tenace Fondo Epoxy Primer 840 R della Dupont.

Giuletta-spider-veloce-AR501Giuletta-spider-veloce-AR501_SX-sideGiuletta-spider-veloce-AR501_aLo stesso che ricopre interamente la scocca e fornisce il supporto allo stucco liquido poliestere, ricoperto poi con fondo definitivo Dupont 799R prima delle due mani di Rosso alfa 501 (presto nel dettaglio l’intero procedimento: prodotti e sessioni di levigatura con carta vetrata da 80 fino a 500, poi lucidatura).

Giuletta-spider-veloce-AR501_nose

Tutto ciò ovviamente senza nulla togliere alla ‘mano’ – che è poi sempre la stessa, quella di Moreno della GF – che ha applicato il Rosso Alfa. Mi è capitato di vedere scocche troppo sovraccaricate, così ‘impastate’ che fai fatica a capire cosa c’è sotto, e su altre anfratti (area prese d’aria, passaruota posteriore etc.) dove il colore era arrivato sì e no. Qui il rosso è ovunque, uniforme ed omogeneo.

Giuletta-spider-veloce-AR501_nose_03Giuletta-spider-veloce-AR501_nose_02Giuletta-spider-veloce-AR501_nose_04

Rosso che non è il rosso di queste foto: purtroppo qui la luce era incominciata a mancare e il flash mi ha giocato qualche brutto tiro. Pazienza… ci sarà modo di fotografarla con la luce giusta. A proposito, la griglia rinforzata all’imbocco della presa d’aria (foto a dx) è frutto della pignoleria di Domenico: visto mai ci si dovesse infilare qualche volatile…🙂

Giuletta-spider-veloce-AR501_rear-section

Se ci fate caso, il riflesso delle luci sul parafango mostra ancora qualche leggerissimo effetto ‘buccia d’arancio’, che verrà spianato con la lucidatura. Come il frontale, anche il sederino della Giulietta soddisfa appieno le mie aspettative, come del resto i parafanghi, sotto e sopra.

Giuletta-spider-veloce-AR501_rear-section_01

Giuletta-spider-veloce-AR501_rear-fender_01Giuletta-spider-veloce-AR501_rear-fender

Interamente rosso, all over appunto, anche il sottoscocca, che ha avuto la sua applicazione di antirombo e poi via di vernice.

Giuletta-spider-veloce-AR501-undercoat_02

Giuletta-spider-veloce-AR501-undercoat_01Giuletta-spider-veloce-AR501-undercoat_03Giuletta-spider-veloce-AR501_02Su tutta la parte interna ho preteso (lo so, è pura follia, ma tant’è) la stessa finitura della parte esterna della scocca, cosa che ha richiesto un supplemento di lavoro, portando le 200 ore grasse preventivate (preparazione e verniciatura s’intende) a 250 tonde. Godiamocela adesso: tranne i passaruota, lì fra un po’ sarà tutto coperto:-/

Giuletta-spider-veloce-AR501-floor

Giuletta-spider-veloce-AR501-floor_01

Giuletta-spider-veloce-AR501-floor_02Lo stesso vale per il vano motore, chiamato a ospitare il 106*00049 di primo equipaggiamento, a quanto mi risulta il seriale più basso della serie che sia sopravvissuto (cf. lo Spider Veloce Register), e qui mi rifaccio.  Sul parafiamma, parte superiore, abbiamo applicato un velo leggero di antirombo.

Giuletta-spider-veloce-AR501-firewall

Giuletta-spider-veloce-AR501-engine-bay_01Giuletta-spider-veloce-AR501-engine-bay_02Giuletta-spider-veloce-AR501-engine-bayL’unico dubbio che mi è rimasto riguarda la verniciatura con raggrinzante nero del ripiano cruscotto. Questa vernice produce il ben noto effetto rilievo con spessore variabile a seconda della quantità di prodotto applicato e la  temperatura cui viene sottoposto.

Giuletta-spider-veloce-AR501-wrinkle-dash

Capita che si esageri e l’effetto viene troppo pronunciato e tutto sommato sgradevole, ma capita anche di sbagliare per difetto e allora il raggrinzante non monta. Insomma trovare il punto giusto è una bella rogna e io ho l’impressione che nel mio caso ci è mancato qualche grado per raggiungere la temperatura ottimale. Ecco il confronto con il raggrinzante originale:

Giuletta-spider-veloce-AR501-wrinkle-dash_smallgiulietta-spider-dash-nose-01In ogni caso su questo possiamo tornarci: bisogna ancora verniciare, con la stessa vernice e rigorosamente alla stessa temperatura, il labbro cruscotto (quello in foto ho fatto l’errore di cederlo ad altri!) e il rivestimento colonna sterzo, che però dev’essere meno carico, forse come è il cruscotto adesso.

Finiamo con gli accessori della scocca: cofani e porte (già lucidati a dovere), paracolpi interni, sportellino vano portaoggetti, cerniere e minuteria varia, oltre alle parti in nero.

Giuletta-spider-veloce-AR501_doorsGiuletta-spider-veloce-AR501-doors-bits_01Giuletta-spider-veloce-AR501-black-bits_01E vediamo un po’ chi, fra i più perspicaci, riesce a dirmi cosa sono quelle due mezze lune nella foto in mezzo😀

 

 

10 commenti leave one →
  1. 22 febbraio 2015 2:47 am

    Molto Bene Alejandro! Bellisima. All I can say is that we try to replicate the original factory settings in our restored cars, some times we can get close with out hitting the mark. If there is some difference, not everyone will notice if you don’t say it. We can be happy to know we have done the best we know how and we can drive this knowing it is our labor and love the put this car back on the road. What is next?

  2. 22 febbraio 2015 1:36 pm

    Kind and wise words Chris, I totally agree. Next move is reassembling, but I still have some parts to be restored, so it will be a race against time: summer will not wait for me:-/

  3. Angper permalink
    23 febbraio 2015 8:04 am

    Ciao Alejandro,le mezze lune come da foto,sono forse relative al tetto rigido?
    Saluti

  4. Joseph permalink
    23 febbraio 2015 11:17 am

    Ciao Alejandro,

    Wow!!! She was beautiful naked but she’s even more stunning in her new red dress! She should be exhibited at the Tate Gallery! It is a credit to the masterful skills of Ing,Domenico and his team but mostly to you, Alejandro for your research and for having painstakingly and chronicled the restoration week by week. Your blog will serve as a benchmark for future restorations. Now the fun begins of putting everything back together!

    • 23 febbraio 2015 2:47 pm

      Many thanks Joseph.
      I shot some pics of your spider too and was just about to sending them🙂

  5. angper permalink
    23 febbraio 2015 7:14 pm

    Caro Ale,le mezzelune sono inserti in lamiera costruiti aftermarket che vanno a sostituire le paratie originali(piu’ piccole) rifinite in gomma, a protezione dei passaggi ruota lato superiore
    Saluti

    • 23 febbraio 2015 7:43 pm

      Eeessatto. Da applicare dopo l’omologazione😉

      • sandro permalink
        24 febbraio 2015 8:41 am

        Io pensavo che unite formavano l’aureola di quel Santo che ti sta ricostruendo quel fantastico veloce……..C O M P L I M E N T I

  6. spider permalink
    26 febbraio 2015 3:25 am

    Bella!!! Dai dai dai….

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: