Skip to content

Mercato 2015 #4: Fantastica Veloce

3 luglio 2015

Che le spider veloce ben restaurate abbiano fatto il giro di boa dei 100k è ormai assodato. Da qui a raddoppiare quel cifrone però ce ne passa. Eppure è su per giù questa la richiesta per l’AR1495F04663 con motore di primo equipaggiamento AR1315*31597*. In California, alla Fantasy Junction.

Giulietta-spider-veloce-AR1495F04663_b

Per la precisione $198,500! Una richiesta senza precedenti, se non vado errato. Ma si sa, negli USA succedono cose strane, come quella volta in Florida – a maggio del 2013 – che una giulia spider fu battuta a 140k verdoni. Ecco, e allora il precedente c’è: se tanto porta tanto, fatte le dovute proporzioni c’è poco da stupirsi. Certo, possiamo anche vederla diversamente, ma sapere quanto io riesca ad appassionarmi alle discussioni sulle quotazioni della Giulietta…

Giulietta-spider-veloce-AR1495F04663AR1495F04663Giulietta-spider-veloce-AR1495F04663_a

Piuttosto, fuori discussione è invece che si tratta di un esemplare eccezionale: una veloce passo corto matching numbers, completa di tutto, ottimamente restaurata. Quante altre ce ne sono attualmente sul… mercato? A ridaje, rieccoci al ‘mercato’. Difficile distogliere lo sguardo da tutti quei numeri, ma proviamoci: occupiamoci di lei e magari, viste le pretese, senza risparmiarci in pignolerie.

Giulietta-spider-veloce-AR1495F04663_c

Il compito è arduo. Difficile trovare un difetto negli accuratissimi interni di questo esemplare: la strumentazione è una favola, il volante sembra restaurato da me 😀 , la tappezzeria è in perfetto ordine. C’è tutto e ogni cosa è al suo posto (tranne un pomellino e la cuffia in similpelle rossa a copertura della base leva cambio). Beh, intanto un paio di cosette le abbiamo trovate subito.

Giulietta-spider-veloce-AR1495F04663_fGiulietta-spider-veloce-AR1495F04663_dGiulietta-spider-veloce-AR1495F04663_e

La cura dei dettagli e della corrispondenza alle specifiche di fabbrica non lascia niente al caso, all’interno come nel vano motore. Presenti ovviamente tutti i particolari specifici della veloce. Di più: anche la minuteria, dal raccordo carburatori alle Roma Block, dai Cavis verdi alle decalcomanie – forse anche un po’ troppe – tutto appare molto curato.

Giulietta-spider-veloce-AR1495F04663_iGiulietta-spider-veloce-AR1495F04663_hGiulietta-spider-veloce-AR1495F04663_g

Mi hanno colpito in particolare un paio di dettagli che la dicono lunga sull’attenzione all’autenticità con cui è stato affrontato il restauro. Anzitutto la decisione di non sostituire con riproduzioni moderne le vecchie targhe (identificativa e lubrificazione), operazione giustificata solo in caso di smarrimento e totale distruzione, scelta tanto più azzeccata su un passo corto, dove la targa è un po’ il documento d’identità della vettura. In secondo luogo il trattamento cosmetico dei Koni, assimilati ai Girling.

Giulietta-spider-veloce-AR1495F04663_jGiulietta-spider-veloce-AR1495F04663_lGiulietta-spider-veloce-AR1495F04663_k Insomma, un restauro di altissimo livello, in cui tutto sembra destinato a soddisfare le aspettative del collezionista più esigente, e per quanto su certe cose sia arrischiato pronunciarsi sulla base di fotografie, anche la verniciatura e le cromature appaiono all’altezza. Tutto insomma, tranne…

Tranne alcune svirgolature che in un restauro di questo livello – e, ancora, tenuto conto del cifrone richiesto – mi lasciano un po’ perplesso.  A incominciare dalla parte più importante della vettura, la “faccia” con cui si presenta, vale a dire il frontale.

AR1495F04663_00

Cosa c’è che non va è presto detto. Per prima cosa, in un restauro con queste aspirazioni NON SONO AMMESSE REPLICHE! Se dovessi sganciare 200 testoni pretenderei almeno che la griglia centrale fosse originale e, soprattutto, che il sacro biscione lì in mezzo non parlasse cinese. Idem per gli stemmi PF, che vorrei inoltre a corona staccata. Vorrei poi che non solo i vetri proiettori fossero Carello, ma anche le ghiere fari, con tanto di marchio sulla parte superiore. A questo certamente si può rimediare. C’è di peggio

AR1495F04663_02AR1495F04663_03AR1495F04663_01

L’avrete già notato… cosa è successo al baffo lato guida? Come mai questa asimmetria? Tra la curva esterna e il faretto avanzano circa 3 cm! Abbiamo per caso saltato a piedi pari le prove di rimontaggio? E poi, quei baffi, non sono un po’ troppo su, o sono troppo giù le ghiere proiettori? Beh, qui abbiamo un bel pasticcio.

Se nel punto più visibile abbiamo la smorfia, cosa potremmo mai trovare dove non batte il sole?

AR1495F04663_04

Guardiamola anche in pancia. Apprezzabile intanto il fatto che abbiano rinunciato a imbrattare il sottoscocca con prodotti bituminosi o roba del genere, come si usa fare in America. Ma dico, un pelo di antirrombo ci poteva anche stare. E invece no: o tutto o niente, e qui è un po’ troppo tardi per correre ai ripari. Al di là di questo, quelli lì sono riflessi o, come credo, lamiera malamente ribattuta e/o saldature piuttosto discutibili? Difficile a dirsi, ma quel sottoscocca poteva sicuramente essere un po’ più curato.

Giulietta-spider-veloce-AR1495F04663_m

Tutto sommato piccoli difetti per un’auto così bella, ma che assommati fanno pensare sì a un restauro impostato molto bene, ma eseguito forse un po’ di fretta. Impressione che sembra confermata – dettaglio nel dettaglio – da questo crick (peraltro a base piatta, quindi non corretto per una 750) con la decalcomania attaccata alla rovescia.

Ve l’avevo detto che non mi sarei risparmiato in pignolerie. Del resto, 200k dolores non è una cifretta da mollare così a cuor leggero 🙂

ps. Ringrazio Joseph da Malta per la segnalazione.

13 commenti leave one →
  1. Joseph Ellul permalink
    5 luglio 2015 8:52 pm

    Wow Alejandro, you really have an eagle eye for detail! I would add to the list of imperfections the fact that all fasteners are zink plated, not correct for the period and the door hinges bolts should be painted same body colour.

  2. Mario permalink
    5 luglio 2015 9:18 pm

    Ormai siamo a chi la spara più grossa. Tu vuoi 100? Allora io per la mia 200. Finché il mercato regge…… bene.

  3. Costigliolo Eugenio permalink
    6 luglio 2015 5:13 am

    Cari amici “giuliettisti”, sono un interessato seguitore del vostro blog e possiedo una Giulietta Spider Veloce 1960, telaio 1495-11380, con motorizazzione originale AR00106-00368. Ho impiegato tre anni al restauro e mi piacerebbe compartirla con voi. Vi mando alcune foto nel caso che fossero del vostro interesse. Tanti saluti Eugenio Costigliolo Argentina

    • 6 luglio 2015 9:02 pm

      Ben vengano le foto Eugenio. Ti passo l’indirizzo.
      Scrivi dall’Argentina? 😎

      • Eugenio Costigliolo permalink
        11 maggio 2016 11:40 pm

        Sí Alejandro, abito a Tigre, Buenos Aires

  4. Andrea permalink
    6 luglio 2015 9:35 am

    Ma le fascette a coppiglia dei manicotti? La bobina non mi sembra una B200B… Che dire poi delle fascette di plastica per fissare i tubi benzina e cablaggio del sotto scocca??? ORRIBILI!!! Bella, ma si può fare molto meglio per 200k. Se chiedi una cifra del genere, oltre al colpo d’occhio, devi arrivare a livelli di rondelle e bulloneria, altrimenti è un’americanata! A breve la mia Veloce sarà pronta e posterò un pò di dettagli per la gioia critica del nostro mitico Ale. 🙂

    Ciao a tutti.

    • 6 luglio 2015 9:07 pm

      Sono d’accordo Andrea, ma non volevo infierire.
      Ti contatto via mail per le foto. Le critiche però le faccio escluse le signor(in)e presenti 🙂

  5. Andrea permalink
    7 luglio 2015 11:20 am

    Sei troppo buono… 🙂 Ricontrollando però la tav. 62 devo correggermi: il manuale riporta si delle romablok per il manicotto inferiore e per quello superiore lato radiatore, ma se poi guardi le quantità per spider veloce sono a zero, mentre quelle a coppiglia sono 4 per il superiore e due per l’inferiore. Corrette invece per spider, sprint, berlina e t.i. Mah….

    A presto.

  6. Andrea permalink
    23 luglio 2015 7:03 pm

    Ciao Alejandro, ciao a tutti finalmente è arrivata la mia Giulietta veloce se mi invii il tuo indirizzo e-mail ti invio foto.
    Saluti

  7. sandro permalink
    26 luglio 2015 8:44 pm

    ciao ragazzi
    anche la mia è una rimpatriata americana dall’ormai 1995 terza serie
    vi volevo chiedere se avete informazioni su quante veloci di 2796 stanno oggi in circolazione
    Saluti

    • 27 luglio 2015 10:14 am

      Ciao Sandro,
      sulla colonna a destra c’è il 750 F Register (LINK), che di fatto censisce anche le 101. Ovviamente non ci sono TUTTE le Veloci superstiti, ma è già qualcosa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: