Vai al contenuto

Seduta omologazione ASI all’OFG

29 aprile 2018

Non la mia, non ancora, purtroppo. Ma assistere a una seduta di omologazione è cosa consigliabile a tutti coloro che aspirano alla targhetta ASI e, prima ancora, a chiunque abbia in mente di mettersi in garage un’auto d’epoca. Ecco, questa si è tenuta sabato scorso all’Old Factory Garage.

Dove, come sapete, soggiorna ancora per poco la mia bella. E chissà perché, arrivo e me la trovo lì, accanto alla Giulia, in bella mostra, esposta. Non al giudizio dei commissari, come si è detto, ma allo sguardo dei curiosi sì, e va bene; anche al via vai degli stessi però, ai portachiavi, alle fibbie dei cinturoni, alle macchine che curvavano proprio lì e… non solo.

Poteva mancare il papà-che-famo-la-foto-ar-pupo e poi la postiamo su facebuk? E poteva, la simpatica creatura, non avere le manine sudaticce e ste manine appoggiarle entrambe sul parafango, lasciandoci una scia che manco la slinguazzata di un mastino napoletano rifocillato di acciughe?

Scherzo, naturalmente. La cosa anzi ci ha fatto un sacco ridere; perché certo, molto sereno non ero, sicché passavo spesso da quelle parti a controllare il traffico intorno alla mia vernice nuova di zecca. Tutto ok, nessuno aveva frenato al di là del mio sportello; i pomicioni c’erano ma una cosa morigerata. A un certo punto però mi vedo sta strana manata sul parafango e intrigato commento la cosa con Alessandro (nella foto sotto con il drone): via dunque alle battute tra curiosità e sarcasmo, ma lì per lì non siamo riusciti a darci una spiegazione.

Sta di fatto che il giorno dopo mi arriva proprio da Alessandro questa bella foto di bambino in posa, apparsa sul noto social (in chiaro: io per correttezza ne sfumo il volto), con la didascalia “Ecco il colpevole” 🙂  Simpaticissimo: hai vinto un kinder bueno, un asciugamani tascabile e un giretto in Giulietta Spider!

 

Ok, tornando a noi, ecco qualche foto delle vetture presenti alla seduta, a incominciare ovviamente dalle Alfa Romeo, tra cui due Giuliette spider e una Giulia Sprint Speciale.

 

Ben due Ferrari F355, berlinetta rossa e targa gialla, auto che mi è sempre piaciuta: la prima dell’era Monteprezzemolo, che sostituì quella macchina di m… della 348, l’ultima con carrozzeria in acciaio.

E poi beh, tolte le auto semplicemente vecchie, fuori inquadratura, e qualche amena curiosità che mettiamo in coda, da segnalare c’era questa anziana signora inglese, vera e propria da trailer queen, che ha sì e no intiepidito il suo sei cilindri seduta stante per poi dileguarsi com’era arrivata.

Comunque una cosa va detta, anzi due. La prima è che lo staff della Old Factory non ci ha fatto mancare nulla, ma proprio nulla: non so se mi spiego

Grazie a Mamo e a tutti i ragazzi. Oh, porchetta e scherzi a parte, volete mettere un’officina di restauro che, finito il lavoro, anziché dover portare l’auto dai commissari sono loro a venire da te?! [Sì a proposito, c’era quella… ehem fatturina finale in arrivo, giusto? 😀 ].

La seconda cosa riguarda appunto i commissari ASI: li ho visti lavorare davvero sodo, con grande serietà e competenza, complimentandosi con chi se l’era ben meritato ma anche sgamando implacabili qualche infelice ripunzonamento (a proposito, lo so: vi fosse caduto l’occhio, i miei tergi vanno riposizionati, e altre cosucce che un po’ alla volta stiamo sistemando).

E poi, a rendere quella mattinata speciale, l’incontro con una vecchia conoscenza: Luca di Fermo, che non vedevo dall’estate 2014, quando dalla sua Giulietta Sprint salutò la mia videocamera al raduno di Torre di Palma per il 60° compleanno della Giulietta.

 Luca! Ma sei diventato Commissario ASI da mo’ o ci sei nato? 😎

Arrivederci a presto.

Pubblicità
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: