Vai al contenuto

Letargo a chi?

28 febbraio 2021

Due settimane fa c’era la neve; questo weekend invece è scoppiata una mezza primavera: temperature miti, sole, quanto basta per ingranare la prima e uscire a sgranchire un po’ la Giulietta.

Altro che rimessaggio! Rimandiamo dunque la seconda parte dell’ultimo post al prossimo nevone. Ora c’è ben altro da fare: tempo e pandemia permettendo, il rodaggio del motore, rettificato senza risparmiare su nulla e già provato al banco. Il primo pare ci conceda ancora una settimana buona, la seconda invece non ci dà tregua: tornati in arancione… dove vai?

Intanto però tra ieri e oggi ho fatto circa 200 km, in prevalenza su strada statale, a velocità sostenuta e senza mai superare i 4k giri, con un occhio alla pressione dell’olio e l’altro alla temperatura dell’acqua. Al di sotto dunque delle raccomandazioni della casa per il rodaggio: beh, vorrei vedere: chi si è scottato col latte, vede una mucca e fugge 🙂

Le prime impressioni sono davvero ottime. Motore e cambio sono nuovi e si sente, ma si sente soprattutto un netto miglioramento rispetto ai primi mille km girati con il motore poi ingloriosamente tornato in rettifica. E’ già molto più reattivo, riprende bene dai bassi regimi e il cambio – nonostante abbia soltanto quei 200 km appena fatti – sembra già abbastanza fluido.

Un dato soltanto, anzi due: se prima ogni tanto una fumatina se la faceva, fino allo scottone e dunque il sinistro nuvolone alle spalle, ora non ne fa un filo; se prima l’olio girava più che nel motore sul pavimento del mio garage, beh ora, lasciata riposare tra sabato e domenica, cosa ci ho trovato? Non una goccia, ma dico nemmeno una, per terra: segno che alla CAR2000 hanno fatto un lavoro coi fiocchi.

Andremo avanti così, monitorando il rodaggio e riportando le impressioni di guida, annotando i vari interventi da fare (p.e. ho già notato alcune cosucce che reagiscono un po’ troppo rumorosamente alle vibrazioni e sono senz’altro da aggiustare: sportello vano portaoggetti e slitte sedile passeggero).

Certo, oltre a controllare costantemente gli strumenti di bordo ci toccherà stare attenti ai confini tra comuni. Sarà un rodaggio a cabotaggio corto, ma troveremo il modo di farlo con scrupolo, almeno fino a quando non sarà il momento di incominciare a tirarle il collo 🙂

2 commenti leave one →
  1. 28 febbraio 2021 9:46 PM

    It is great to read your comments on the repairs knowing that everything is perfect once again. Many of the items you are finding that need your attention used to be fixed under “warranty” at the dealer. For me, it has always been an enjoyable time chasing down and fixing the little things until everything is perfect. Enjoy the song of the Alfa, it is beautiful.

    "Mi piace"

    • 7 marzo 2021 4:37 PM

      It is always a pleasure to read your comments and receive your advice. Yep, a little at a time we work hard to make sure everything is as perfect as we want it to be 🙂

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: