Skip to content

Mercato 2016: Veloci vendonsi

10 aprile 2016

Fra le cose che quest’anno mi sono rimaste un po’ indietro (i lavori sulla mia veloce per primi, ma ve ne parlerò subito) c’è il termometro sul mercato. Nei primi tre mesi ne ho segnalata una soltanto – restauro esemplare e richiesta piuttosto ambiziosa – ma certo altre ce ne sono, pronte a passare di mano.

AR1495F03326

La prima è una vecchia conoscenza, la AR1495F03326, già recensita allo stato di ‘progetto‘ e poi ancora quando, restaurata, fu battuta un paio d’anni fa dalla Gooding & Company. Ebbene rieccola sul mercato, alla Fantasy Junction, proposta a $ 125.000.

 

La seconda veloce da segnalare (più che altro perché del 1956!) è la AR1495F03362 e si trova in Austria:

AR1495F03362

Equipaggiata con un motore rimediato, serie 00121, questo anziano esemplare si presenta con tettuccio rigido originale PF, come già la precedente in un colore piuttosto inconsueto. Molto belli gli interni ma il vano motore ha bisogno di parecchie attenzioni, per non dire di un motore corretto, di non facile reperibillità. Visibile su Anamera, la richiesta è di EURO 85.000.

 

Dalla Francia invece due spider veloci, entrambe rosse, di cui la più bella è senz’altro questa AR1495F05535 con motore di primo equipaggiamento 1315*31998:

AR1495F05535

Foto ben fatta, che fra l’altro dissimula un’aria vissuta ovvero, in altri termini, la patina della vernice nitro originale. Vano motore in perfetto ordine, superbo volante Nardi dell’epoca, cerchi bimetallici e una stranezza: il vano portaoggetti sembra essere stato ampliato. Annunciata su Classcdriver con richiesta è u$s 125.000. Sullo stesso portale, più modesta e dimessa un’altra veloce di cui si dice poco e nulla, se non che è nata nel 1961 e che sarò battuta dalla casa Leclere con stima tra 68 e 85k EURO.

 

E in Italia? Ce ne sono anche da noi. La prima da segnalare è una di quelle “eccelse” che fanno il giro delle varie mostre scambio. Veloce passo corto nera, telaio AR1495.04668  e motore 1315.31340.

Veloce_nera

“Condizioni immacolate da concorso – restauro totale e altamente professionale rispettando la configurazione originale”. Così il venditore. Tradotto: interni in ordine, vano motore con qualcosa da rivedere e capottina visuta, radiatore artigianale. Il prezzo è di Euro 95k.

 

Più interessante è questa seconda serie bianca, telaio AR1495F06375.

AR1495F06375

Restaurata integralmente nel 2008, gli interni sono ancora il grandissima forma. Il vano motore è invece un po’ più vissuto ma all’interno non manca nulla e ogni particolare appare corretto. Trattative riservate, quindi al momento non è dato sapere il prezzo. Inserzionata su Kijiji.

 

E poi ci sono le corsaiuole. Se la cercate già pronta per la pista (o da riportare allo stato originale con uno sforzo – e sborso – non devastanti) ci sono delle occasioni da prendere al volo o lasciare lì dove sono, vedete voi🙂 Ben tre racers al momento sul mercato, la prima in Europa, le altre due in America. Quella che vedete accodata al maggiolino di lusso viene proposta su Anamera a u$s 49.500.

racer_anamera

Un’altra ancora, sempre americana, sempre rossa, vanta un passato agonistico nella SCCA ed è in vendita presso la Classic Investments a soli u$s 31.150. Si tratta della 1495F04077, con motore AR10214900. Irresistibili i cerchi🙂

1495F04077

Infine questa passo corto bianca del 1959 di cui non si dice nulla tranne che ha un passato sportivo ben documentato, tettuccio rigido, gabbia e un coperchio punterie in un verde metallico da fare invidia ai tafani. Il tutto a a 85.000, e sono euro!

racerSWB

 

E i progetti di restauro… Potevano mancare? Certo che no: ben due, entrambi del 1957, ma in due nemmeno mezzo motore. Per gli intrepidi insomma, questo colabrodo policromo, appartenente alla stessa serie della formidabile Veloce di Susanna Gabbiano, ma un pelino sottotono:mrgreen:

54264790-500-0

Per gli avventurieri invece una scocca, messa meglio della precedente, con strumentazione e qualche parte di meccanica nel magro lotto. Unico problema… si trova in Venezuela. L’auto era stata promessa sul porto di Genova, quindi, prima di avventarmi sulla Simca, che ha preso lo spot in garage, ho intrattenuto una breve trattativa, in sordina ovviamente, che però è rimasta allo stato di amena chiacchierata con il gentile proprietario, che mi invita ad andare a prender(me)la in quel paese.

Non ho più l’età: se ve la sentite cerco anche le foto e vi passo il contatto.

A presto😉

 

 

 

 

3 commenti leave one →
  1. Antonello permalink
    10 aprile 2016 9:59 pm

    sono l’intrepido acquirente della veloce policroma. La vedrete l’anno prossima finita e con il suo motore.

  2. 11 aprile 2016 7:35 am

    Urka il SUO motore? 8-|
    In un anno? Beh intanto congratulazioni per l’acquisto e poi ce la fai in così poco tempo ci starebbe anche il cavalierato🙂

    • Antonello permalink
      4 luglio 2016 5:51 pm

      Caro Alejandro la vettura mi è stata consegnata ieri. Provenienza Ohio. Sembra molto mal messa ma ha tanti particolari meravigliosamente originali. E’ la mia quarta Giulietta. Ho un’altra veloce prima serie 1958 in restauro, una Giulietta spider 1 serie passo corto ed una 1960. Questa però è tutta un’altra storia. Vi invierò foto dei lavori.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: